Il corso è centrato sul moto delle correnti negli alvei naturali e sui metodi per la difesa del territorio e e delle aree fluviali. È diviso in due moduli: nel primo - Idraulica Fluviale - si approfondiscono gli aspetti idraulici tipici dei corsi d'acqua naturali con particolare attenzione alla mobilità del fondo e alla sua interazione con le correnti; nel secondo - Sistemazioni Fluviali - si descrivono le varie opere realizzabili per il controllo delle piene e della evoluzione morfologica delle aree fluviali.