Pavia: beni comuni urbani e progetto architettonico

Il tema dei 'Beni Comuni Urbani' è centrale nel dibattito contemporaneo e trasversale a diverse discipline. In questo panorama, il ruolo del progetto e del progettista è incerto, piuttosto che implicito. I Beni Comuni Urbani, tangibili o intangibili, richiedono una riflessione sulle pratiche partecipative, sulla appropriazione e gestione degli spazi urbani, sulla qualità e accessibilità degli 'spazi pubblici', sul loro significato anche in relazione a nuove dimensioni della governance urbana. Non ultimo, richiamano l'attenzione sulla complessità della città in rapporto ai molteplici attori e interessi coinvolti nella sua gestione, nella esplicazione delle pratiche democratiche e nel ruolo della cittadinanza attiva. Il corso intende investigare e analizzare i beni comuni, in essere e in potenza. A questi rivolgerà uno sguardo in termini progettuali nella seconda parte del corso.

Dopo aver mappato i beni comuni nella città di Pavia, insieme a gruppi o comunità, il corso intende concentrarsi su alcuni casi studio specifici. Per l'anno accademico 2019-20 ne abbiamo individuati due: uno riguarda la via Moruzzi ed è denominato Moruzzi road (Facebook group), il secondo riguarda un gruppo auto-costituito che si impegna per chiedere, e contribuire a creare, un'area giochi per bambini in città. Il corso si propone di approfondire il tema dei beni comuni attraverso l'elaborazione di proposte pratiche su questi due casi studio.
Una approfondita analisi si svolgerà attraverso rilievi e lavoro sul campo, mappature, dialogo e interviste con vari attori inclusi residenti ed esperti. Tutti questi elementi verranno inizialmente restituiti attraverso elementi principalmente visuali: foto-video, grafici, schemi. Svilupperai un manifesto, che descriva le tue intenzioni rispetto alle esigenze espresse e raccolte sul territorio. Progetterai un processo inclusivo e partecipativo, sostenibile dal punto di vista sociale e finanziario, all'interno del quale inserire il progetto dello spazio. Svilupperai un concept progettuale che può includere specifici manufatti, a diverse scale. Solitamente il progetto si svolgerà in fasi, che richiedono un determinato periodo di tempo. Il tuo sarà un progetto strategico, e una forma di urbanismo 'tattico'. Benché in parte indipendente dai desiderata di uno specifico gruppo/comunità di riferimento, il progetto dovrà dimostrare di averli tenuti in considerazione in modo critico, e di essere basato su di un processo capace di gestire alcuni dei conflitti in atto. Supporterai le tue scelte anche sulla base di best practices nazionali e internazionali.

L'attività didattica e quello del laboratorio si basa sui seguenti principi:
- Didattica orizzontale, Peer to peer learning, auto-valutazione,
- Laboratorio aperto e inclusivo ad attori esterni,
- Intensa attività sul campo e sperimentale.

Team: Ioanni Delsante (ID), Serena Orlandi (SO)
Tutors: Andrea Lardera (AL), Federico Melfi (FM), Alex Giretti (AG), Leonardo Carannante (LC)