Il corso si propone di introdurre gli studenti al ragionamento economico, di trasmettere la conoscenza dei concetti fondamentali della microeconomia e quindi di analizzare l'applicazione di nell'ambito dell'economia ambientale. Al termine del corso gli studenti dovranno essere in grado di comprendere come funzionano gli strumenti fondamentali delle politiche ambientali: standard amministrativi, tasse, sussidi, mercati dei diritti di inquinamento, incentivi alle fonti rinnovabili

Programma e contenuti

Il corso di articola in due parti fondamentali: Microeconomia ed Economia ambientale.

A) Microeconomia:
1.Come pensano gli economisti
2.La scelta razionale del consumatore
3.Domanda individuale e Domanda di mercato
4.Teoria della produzione
5.I costi di produzione
6.La concorrenza perfetta
7.Equilibrio generale ed efficienza dei mercati
8.Il Monopolio


B) Economia Ambientale:
1.Ambiente e sistema economico
2.Funzioni economiche dell'ambiente
3.Efficienza sociale e preservazione dell'ambiente
4.Minimizzazione dei costi sociali e allocazione efficiente delle risorse
5.Efficienza intertemporale
6.I costi ambientali come esternalità
7. Il teorema di Coase e i suoi limiti
8.le tasse sulle emissioni inquinanti
9.Tasse ambientali e minimizzazione dei costi sociali
10. tasse e standard con informazione imperfetta.
11. Sussidi alle riduzioni delle emissioni
12.Il criterio dell'efficacia rispetto al costo e gli effetti di una tassa sulle emissioni
13.Il mercato dei diritti di inquinamento
14.Il valore dell'ambiente: valutazione dei beni ambientali

15.Metodi diretti e metodi indietti di valutazione economica dei beni ambientai


Testi di riferimento:

·Frank-Cartwright, "Microeconomia", Mcgraw-Hill, 2014, sesta edizione, (capitoli da 1 a 4, da 9 a 12 e 15);

·Musu "Introduzione all'economia dell'ambiente", Il Mulino, Bologna, (capitoli 1 , 2 e 3).