Il corso è dedicato all'analisi e alla contestualizzazione dei principali concetti attraverso cui il diritto è pensato ed esperito. Il corso si svolge prevalentemente attraverso la lettura ed il commento di alcuni testi-chiave sia di giuristi, sia di teorici del diritto, sia di altri studiosi che hanno tematizzato la giuridicità come dimensione centrale e peculiare dell'agire umano.

Testi per la preparazione dell'esame

La bibliografia varia a seconda che gli studenti siano frequentanti o non frequentanti.

Per gli studenti frequentanti, la bibliografia comprende, oltre alle fotocopie dei testi letti a lezione (che saranno raccolti in una dispensa), il seguente volume:

- G. Azzoni, Nomofanie: esercizi di Filosofia del diritto, Torino, Giappichelli, 2017 (limitatamente alle parti che saranno lette o indicate a lezione).

In aggiunta, gli studenti frequentanti, che lo vorranno, potranno redigere una relazione scritta su uno dei temi svolti nelle lezioni.

Articoli e documenti utili sono presenti nel blog del Centro di Etica Generale e Applicata: http://blog.centrodietica.it/.

Gli studenti che avessero frequentato negli scorsi anni e non avessero ancora sostenuto l'esame, saranno esaminati sul programma dell'anno di frequenza.

Per gli studenti non frequentanti, l'esame verterà sui seguenti due volumi:

- N. Bobbio, Teoria generale del diritto, Torino, Giappichelli, 1993;

- G. Azzoni, Nomofanie: esercizi di Filosofia del diritto, Torino, Giappichelli, 2017, limitatamente ai seguenti otto saggi (di cui si consiglia lo studio nell'ordine che segue): La convivenza in una società plurale: eclissi o ritorno del diritto?; Libertà d'espressione e rispetto; Una pólis nella successione delle generazioni; Dignità umana e diritto privato; Dignità umana, dipendenza reciproca, felicità comune; La pazienza e il diritto; Solennità della forma e sostanzialità giuridica; Il cavallo di Caligola.

Si consiglia di iniziare lo studio con il volume di Bobbio.

Gli studenti non frequentanti, ma comunque iscritti negli scorsi anni e che non avessero ancora sostenuto l'esame, potranno essere esaminati, qualora lo desiderino, sul programma del loro anno.